Segnalazione “Il Diario di Alone” di Micol Fusca

Cari lettori, oggi vi segnalo “Il Diario di Alone”, l’ultima opera di Micol Fusca, autrice che ama definirsi una sognatrice di professione con una figlia e due gatti a carico. Nata nel 1969 in quel della Pedemontana (nel Trevigiano) ha trascorso parecchi anni in Sud America e in Spagna. Porta nel cuore gli odori, i sapori, il calore e i paesaggi della sua Cataluña. Compiuti i dodici anni ha deciso di riscrivere alcune parti dei romanzi che non erano di suo gusto. Insoddisfatta ne ha scritti di suoi e li ha conservati gelosamente nel cassetto. Dal 2016, a seguito di un evento che ha dato nuovo corso alla sua vita, ha deciso di mettersi in gioco e ampliato i suoi orizzonti pubblicando diversi racconti di genere fantasy, distopico, horror e fantascienza in antologie di genere. Nel 2019 ha pubblicato “Respiri – Racconti e Universi”, una raccolta personale che accoglie parte della sua produzione. Sette racconti uniti da un filo conduttore: l’amore nelle sue molte forme, non legate al corpo bensì allo spirito. Nel 2020 ha pubblicato “La Notte delle Stelle Cadenti”, una raccolta di racconti fantasy illustrati edita da Caosfera Edizioni.

  • Titolo: Il Diario di Alone (Apocalisse – Cronache)
  • Autore: Micol Fusca
  • Editore: self publishing Amazon kdp
  • Genere: Distopico
  • Formato: ebook e cartaceo
  • Pagine: cartaceo 93
  • Prezzo: ebook 2,99 Euro, cartaceo 6,24 Euro, abbonati Kindle Unlimited 0,00 Euro
  • ISBN: 979-8642642283

Trama: Al giungere dell’Apocalisse, Alone è un uomo ordinario, timido; pavido. Impreparato al mondo crudele che lo attende fuori dalla sua biblioteca, luogo che ha eletto come suo rifugio. Del suo Diario di non rimangono che poche pagine. La sua testimonianza si fa forte dell’amore per la carta stampata, che lo accompagna da tutta la vita: un inno alla parola scritta e al legame senza tempo che una singola pagina vergata può creare giungendo alle future generazioni. Un incontro casuale, gli consente di aprire gli occhi e di uscire dal bozzolo in cui si è ritirato per cinquant’anni. Nephel, figlio di un mondo dove la manipolazione genetica ha portato alla creazione di nuove razze, gli tenderà la mano accompagnandolo fino alla scelta finale.

Estratto:

Sono l’ultimo di una specie oramai dimenticata. L’unico a essere sopravvissuto alla Fine dei Tempi che Furono e aver levato lo sguardo sulla prima alba della Nuova Era.

Ero un uomo. Un Uomo Antico, così mi chiamerebbero gli esseri che ora poggiano piede su questa Terra risanata. Così mi chiamerebbero, se solo fossero coscienti della mia presenza. Sono stato ben attento a non rivelarmi a loro.

Gli Immortali, l’Oscuro per primo, bramano il sapere che ho raccolto. Sono il solo custode della verità di ciò che era.

Conoscenza che non è in vendita.

Conoscenza che può distruggere.

Il mio nome è Alone ed ero un bibliotecario.

Da bambino chiudevo gli occhi fingendo di essere cieco, lasciavo la parola agli altri sensi: tatto e olfatto. I libri possono raccontare molto di loro ancor prima di scoprirne il contenuto.

La carta non è tutta “uguale”. Racconta una storia nella storia.

Al tatto i fogli sono nettamente diversi secondo il grado di lavorazione: patinati; lisci come la superficie di uno specchio; naturali; morbidi come la pelle di un bambino; goffrati; ruvidi e al contempo piacevoli. E mille, mille altri.

E gli odori! Dipendendo dalla composizione e dagli inchiostri utilizzati, l’aroma cambia per completo: il profumo corposo di un giornale ingiallito, l’essenza vanigliata dei fogli ottenuti da miscele contenenti una percentuale maggiore di cellulosa; l’odore chimico di colla e inchiostro dei libri freschi di stampa.

A occhi chiusi, si ha una presa di possesso che va oltre il contenuto. Ne saggiavo il corpo ancor prima dello spirito. Una volta adulto, ho compreso che avrei fatto della carta la mia amante per tutta la vita.

Contatti:

  • Pagina Facebook:   Unimicol    https://www.facebook.com/micoluniversi/?ref=br_rs
  • Sito dell’autore: https://unimicol.weebly.com/

Link acquisto:

Ebook

Cartaceo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.